FVG1
Ciclovia Alpe Adria
PERCORSO
Da Tarvisio a Grado, costituisce il tratto italiano di circa 170 km della famosa Ciclovia Alpe Adria Radweg da Salisburgo a Grado di complessivi 400 km.

CARATTERISTICHE
Percorso ciclabile prevalentemente in sede propria dal confine austriaco fino a Moggio e da Cervignano a Grado. Prevalentemente su strade minori nel resto del tracciato.

PUNTI DI FORZA
- PREMIO 2015 “Miglior ciclabile dell’anno” Fiera Amsterdam
- PREMIO 2016 “Oscar del cicloturismo” Cosmobike Verona
Il tratto dal confine di Coccau fino a Moggio e la variante da Tarvisio a Fusine, realizzati sul tracciato della vecchia ferrovia costituiscono – per la bellezza dei luoghi, la sicurezza della pista, la pendenza uniforme, i possibili collegamenti ferroviari e l’esistenza di validi punti di ristoro – una delle migliori piste ciclabili ad oggi realizzate in Italia.
Anche il tratto finale, con l’attraversamento di Aquileia e l’arrivo nella laguna di Grado rappresenta un ulteriore punto di forza di indubbia suggestione.
TRENO E BUS
Buona l’interconnessione con i servizi ferroviari Trenitalia (fine settimana estivi ogni 2 ore con trasporto di 32 bici) e molto apprezzato in particolare il treno MICOTRA che collega Udine (e con alcune corse Trieste) con Villach con carro apposito per il trasporto bici. In estate ci sono anche collegamenti sperimentali con autobus SAF con carrello bici sulla tratta Udine-Grado.

CRITICITÀ
DA MOGGIO A VENZONE
Ancora non sono iniziati i lavori per il recupero del sedime ferroviario tra Moggio e Carnia e neppure si è visto un progetto definitivo con relativo tracciato tra Carnia e Venzone. È il tratto in assoluto più critico dell’intera Alpe Adria poiché si sviluppa su una strada molto trafficata. Vi sono delle alternative (la strada da Moggio a Campiolo ed Amaro, e alcuni sterrati tra Carnia e Portis) ma non è presente alcuna segnaletica per facilitare l'orientamento.
DA GEMONE A UDINE
Recenti interventi nel Comune di Osoppo hanno parzialmente risolto alcuni problemi di tracciato ma restano varie criticità (per esempio i tratti con fondo sconnesso o sterrato). Da Buja a Udine ci sono due alternative (una su strade secondarie e l'altra lungo gli sterrati dell'Ippovia del Cormor) entrambe non totalmente soddisfacenti.
DA UDINE A GRADO
Pista ciclabile su sede propria solo dopo Cervignano, prima prevalentemente itinerario cicloturistico su strade secondarie con piccoli tratti in sede propria ed alcuni attraversamenti pericolosi.

LINK UTILI
alpe-adria-radweg.com
ciclovia-alpeadria-radweg.eu
bicitalia.org
turismofvg.it